mercoledì 1 luglio 2015

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W

Dopo aver testato la versione economica dello slowjuicer Hurom, oggi testerò quello che può essere considerato il clone a basso costo del Kuvings Whole Slow Juicer

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W

ossia il modello Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W

Le dimensioni sono 19x22x54cm, per un peso di 4.5Kg. Vi sono anche due bicchieri graduati fino ad 1 litro. Il corpo centrale può essere rosso/nero oppure beige/nero. Il motore è di 150w e vi sono tre prese d'aria per evitare che si surriscaldi. L'estrattore di succhi è meno rumoroso di una centrifuga. Nella parte inferiore vi sono 4 piedini morbidi. Il cavo di alimentazione è lungo 115cm.


Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W

Rispetto all'estrattore oneConcept Jimmie Andrews, questa seconda generazione della Klarstein si è ispirata all'ultimo modello della Kuvings, il B6000PR anche detto Whole Slow Juicer. Ha questo nome poiché si riesce ad inserire un frutto intero come una mela. La Kuvings ha chiamato questa modifica "Big Mouth Innovation".


Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W

Come si può notare i pezzi sono quelli del classico Slow Juicer,la differenza è data da una coclea dalla forma più allungata e dalla tramoggia con la bocca di ingresso più ampia. Il principio di funzionamento rimane identico.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, coclea
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, coclea

La coclea (o vite di pressatura) ha dimensioni 16x9x9cm, quindi è 6cm più alta rispetto alla versione classica. Essa viene fatta ruotare dal motore e grazie ai suoi 21 denti trasmette il movimento al telaietto delle spazzole. A vuoto, ho misurato 38 giri al minuto per le spazzole e quindi la coclea gira a circa 76 giri al minuto. Sotto sforzo si hanno 30 giri al minuto per le spazzole e 60 giri al minuto per la coclea.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, filtro
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, filtro

Nella foto sopra, è possibile notare il filtro metallico. Purtroppo, per l'allineamento del filtro, hanno scelto un contrassegno che risulta poco visibile. Un pallino bianco sarebbe stato più appariscente. Anche in questo caso il filtro rimane in posizione fissa.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, spazzole
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, spazzole

Il telaietto con le spazzole morbide in silicone ha, anche in questo caso 40 denti. Ruotando favorisce l'estrazione del succo dal filtro e la fuoriuscita del succo dalla ciotola.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, ciotola
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, ciotola

La ciotola (detta anche: bowl, cestello, brocca), presenta due uscite: una per lo scarto asciutto ed una per il succo. Nella parte inferiore si nota un "tappo gommoso", esso chiude parzialmente il foro di uscita dello scarto. In questo modo lo scarto viene ulteriormente pressato prima di fuoriuscire. Essendo un tappo molto morbido è facile toglierlo per le operazioni di pulizia.
Anche in questo caso l'ingranaggio che trasmette il movimento della coclea al telaio delle spazzole è tenuto in posizione da un semplice pezzo di plastica rigida avvitata alla ciotola.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, estrattore
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, estrattore

Montando tutti i pezzi, si nota come, in questo caso, la coclea sovrasta il filtro. A causa di ciò si è resa necessaria una riprogettazione della tramoggia. La bocca di ingresso è un tubo di 7.5cm di diametro.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, tramoggia
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, tramoggia

Grazie alla nuova forma della tramoggia è possibile inserire pezzi più grandi. Ma, per ottenere migliori risultati ed evitare che si blocchi, vi consiglio di non esagerare. Specialmente con frutti molto fibrosi, è meglio fare piccoli pezzi. Vale la solita regola: se non puoi masticarlo, non metterlo dentro lo slowjuicer. Ad esempio: i semi dell'anguria vanno bene, ma quelli grossi delle arance meglio non metterli. Questo estrattore da il meglio di se proprio con l'anguria, è possibile inserire pezzi grossi e li lavora senza problemi ed in modo rapido.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, rubinetto
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, rubinetto

Un'altra novità rispetto all'altro estrattore è data dal rubinetto salvagoccia. Grazie ad esso è possibile chiudere il condotto di uscita del succo ed evitare di sporcare quando si sposta il bicchiere del succo.

Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, albicocche
Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W, albicocche

Il succo prodotto è come quello che esce dall'altro estrattore. Il numero di giri lievemente maggiore non cambia assolutamente nulla, serve solo a fare un po' più in fretta.

Klarstein Fruitpresso 2G, piatto di carote
Klarstein Fruitpresso 2G, piatto di carote

A tal proposito mi ha piacevolmente sorpreso il motore. Leggendo che era solo di 150w pensavo che non avrebbe avuto buone prestazioni. Invece mi sono dovuto ricredere, segno che è un motore maggiormente ottimizzato e devono anche aver ridotto i vari attriti presenti negli ingranaggi. Dopo 10 minuti di uso continuativo, occorre fare una pausa per far riposare il motore.

Klarstein Fruitpresso 2G e oneConcept SlowJuicer
Klarstein Fruitpresso 2G e oneConcept SlowJuicer


Nel seguente video ho effettuato una prova in parallelo tra il Klarstein Fruitpresso 2G ed il modello oneConcept Jimmie Andrews SlowJuicer:


Si nota come entrambi forniscono lo stesso succo, ma la nuova versione Klarstein è più comoda da usare e completa l'estrazione del succo in lievemente meno tempo. Per la prova ho usato un piatto di carote sbucciate e tagliate a metà. Il succo è molto buono, e le carote sminuzzate si riciclano per fare il sugo.

Klarstein Fruitpresso 2G, manuale d'uso
Klarstein Fruitpresso 2G, manuale d'uso

Il manuale dell'estrattore è solo in inglese e tedesco, riporto la versione inglese, ma tutte le istruzioni le potete trovare in questa pagina.

Klarstein Fruitpresso 2G, manuale d'uso
Klarstein Fruitpresso 2G, manuale d'uso

Per le istruzioni di montaggio, ed un esempio di funzionamento, vi invito a visionare questo filmato che ho realizzato:



In definitiva un prodotto che mi ha positivamente sorpreso. Se costasse quanto la versione classica direi di prendere questa senza dubbio, ma costando un po' di più ognuno deve valutare se la maggiore praticità e velocità vale la spesa. Discorsi simili per il modello originale Kuvings, ma che costa 4 volte di più...

Precedente prova del modello oneConcept Jimmie Andrews SlowJuicer:
http://pietroippoliti.blogspot.it/2015/06/oneconcept-jimmie-andrews-slowjuicer.html 

Prova del modello Klarstein Sweetheart Slow Juicer 150W:
http://pietroippoliti.blogspot.it/2016/05/klarstein-sweetheart-slow-juicer-150w.html 


-----------------------------------------------------------------------




17 commenti:

  1. Bravo Pietro!
    A giudicare dalle differenze di prezzo tra i 4 contendenti, direi che non c'è gara a favore di questo Klarstein Fruitpresso 2G SlowJuicer 150W !
    Quasi quasi mi faccio un regalo...

    Grazie, continuo a seguirti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in effetti è molto comodo con la nuova coclea.

      Elimina
  2. Grazie Pietro, ma secondo te anche qui si può estrarre le mandorle?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fare il latte di mandorle? Si, stesso procedimento dell'altro. Non ho messo le foto perché era identico.

      Elimina
  3. Grazie Pietro, la tua recensione è molto chiara e dettagliata.
    Ho un solo dubbio riguardo al fatto che sconsigli di inserire i semi grossi dell'arancia.
    A parte che sarebbe una perdita di tempo importante (togliere i semi dalle arancie la vedo dura senza rovinare il frutto), ma se l'estrattore riesce ad elaborare le mandorle (seppur ammorbidite), sembra strano non riesca a schiacciare i semi delle arancie, che non sono certo duri come, ad esempio, quelle delle ciliegie.
    Attendo una tua opinione in merito, senza impegno naturalmente.
    Grazie, ciao.
    Matteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I semi del melograno li schiaccia tranquillamente perchè sono abbastanza morbidi. Ho provato con quelli dei fichi d'india che sono più duri, ed è vero che vengono schiacciati, ma si creano delle micro schegge della parte più dura del seme che finiscono per intasare il foro di uscita o i piccoli fori del filtro.
      Il seme dell'arancia è ancora più duro (oltre che amaro), non ho mai fatto la prova perché credo ci sia il rischio di rompere qualcosa. Inoltre basta tagliare a metà l'arancia ed in pochi secondi togli i semi.
      Ovviamente non devi mettere la buccia...

      Elimina
    2. Grazie per la (veloce) risposta. Chiedo perchè un mio conoscente usa da circa un anno il Kuvings B6000 (quello con la bocca larga per intenderci), con soddisfazione. So per certo che inserisce arance intere senza buccia, addirittura con la buccia se biologiche. Certo che se si seleziona una varietà di arancia con buccia fine e semi non troppo grossi, alla meccanica dell'estrattore non può che giovare.
      Ho un po' di dubbi sul motore. Vedo che i principali estrattori partono da un gradino più in alto come potenza (che comunque non è tutto, anzi). Non vorrei che a lungo termine il motore senta di più la fatica rispetto agli altri. Questo potrebbe essere giustificato dall'indicazione riguardante l'uso continuativo di soli 10 minuti (normalmente circa 30, negli estrattori non professionali).
      Cosa ne pensi? Grazie

      Elimina
    3. La buccia degli agrumi contiene oli essenziali che se ne prendi troppi ti fanno male. Non metterla mai nell'estrattore, anche perché il sapore del succo diventerà orribile, troppo amaro.
      Avevo anche io dubbi quando ho letto 150w, ma devo dire che va bene. Per avere buoni risultati però non devi mettere pezzi molto grandi.
      Togliere i semi all'arancia in ogni caso è un'operazione velocissima quando ci fai la mano.
      Un'alternativa, se pensi di fare moltissime aranciate, è lo spremi agrumi a leva.
      Io non me la sento di provare a mettere i semi dell'arancia, anche la Kuvings consiglia di non farlo... ma se lo prendi e provi fammi sapere che succederà...

      Elimina
  4. Buongiorno, su amazon non è disponibile, e non l'ho trovato neanche sul sito http://www.klarstein.it/.
    E' stato per caso messo fuori produzione?
    Eppure sembra l'ultimo modello.
    Grazie per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno rinnovato tutta la linea degli estrattori. La versione con la bocca piccola già è in vendita, l'ho ordinata giusto ieri per un parente. Al momento non ti so dire se sia meglio, ma se aspetti una settimana penso di scrivere la recensione appena arriva.
      La versione con la bocca grande leggo dal loro sito che sarà in vendita dal 22 aprile, ma io le prendo sempre da amazon che è più comodo.

      Elimina
    2. Grazie! Io non ho trovato nulla sul sito...mah.
      Per versione con la bocca grande intendi quella recensita in questa pagina, immagino, mentre mi potresti gentilmente dire l'esatto nome della versione con la bocca piccola?
      Grazie ancora!

      Elimina
    3. Il Jimmie Andrews della oneConcept è disponibile e trovi la recensione qui.
      L'ultima novità della Klarstein è lo Sweetheart, se tutto va bene la settimana prossima ne scrivo la recensione.
      Il Klarstein Fruitpresso è stato sostituito dal Fuitberry sempre a bocca grande, lo trovi qui a partire dal 22 aprile:
      https://goo.gl/a2VR1v

      Elimina
    4. Benissimo, aspetto con interesse la tua recensione che sarà sicuramente chiara e completa.
      Complimenti

      Elimina
  5. buonasera, il Fuitberry è molto diverso dal fruitpresso recensito da lei. anche la potenza è cambiata passando a 400w. come funzionerà?
    Proprio adesso che mi ero deciso a prenderlo mi è finito fuori produzione!
    riesce a recensire questo nuovo modello?
    grazie mille e complimenti per il blog molto interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al momento sto finendo di sistemare le foto dello Sweetheart ed a breve ne pubblico l'articolo. In futuro non so, se qualche parente dovesse chiedermi un estrattore gli suggerisco il Fuitberry ma al momento non so dirti... da quello che ho capito il comportamento dovrebbe essere identico al Fruitpresso, la potenza consumata è un parametro poco indicativo per le prestazioni.

      Elimina
  6. grazie per la celere risposta. il guaio è che quando ci si informa troppo poi ci si confonde le idee. così, studiando il kurvings e il suo clone mi sono imbattuto in un duello con un certo bioChef, che sembra migliore ma il cui prezzo è troppo alto per me (rispetto al klarstein ovviamente)
    https://www.youtube.com/watch?v=tcCpdbMx_-o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello è un vecchio video che viene riproposto, ed è fatto ad arte per mettere in cattiva luce l'estrattore Kuvings. Nessun utente reale userebbe mai il Kuvings in quel modo, si nota che l'estrattore viene volontariamente intasato con le mele. Io non spenderei quelle cifre per un estrattore. Preferisco usare questi economici mettendo dentro la mela a pezzi. Se fai pezzi piccoli non hai problemi e non è che ci voglia molto a tagliare a pezzi la frutta ;-)

      Elimina

English: Feel free to write a comment in your own language! Remember: you have to log-in before start writing.
Italiano: Sentitevi liberi di scrivere un commento nella vostra lingua! Ricordate: dovete effettuare log-in prima di iniziare a scrivere.